Pasta con le "sarde felici"

  • È tra le preferite di 1 utente

Gli utenti registrati possono votare le ricette preferite

Ingredienti per 2 persone

  • 200 g di bucatini, perciatelli o mezzi maccheroni
  • 1/2 cipolla bianca
  • 1 ciuffo di finocchietto selvatico fresco
  • 50 g di pinoli
  • 50 g di uvetta
  • 50 g di tempeh
  • 3 cm di alga kombu
  • olio evo
  • sale qb

Vegan significa che nessun animale è stato ucciso per questa ricetta!

Preparazione

Dopo aver mondato e lavato il finocchietto, immergerlo completamente in una pentola piena d'acqua insieme all'uvetta e porre sul fuoco. Appena l'acqua bolle, aggiungere il sale e lasciare proseguire la bollitura per un quarto d'ora.
Nel frattempo mettere in ammollo l'alga kombu per 10 minuti e poi tagliarla a striscioline minuscole. Tritare finemente la cipolla e cominciare a soffriggerla in una padella larga aggiungendo a metà cottura i pinoli.
Tagliare a fette sottili il tempeh e successivamente a quadratini di circa 1x0.5 cm e aggiungerli al soffritto.
Scolare il finocchietto e l'uvetta senza buttare via l'acqua. Aggiungere l'uvetta al soffritto e sminuzzare il finocchietto per poi aggiungere anch'esso e l'alga kombu al resto degli ingredienti.
Nel frattempo far raggiungere nuovamente la bollitura all'acqua e buttare la pasta che non avrà bisogno di nessuna aggiunta di sale in quanto l'acqua sarà già salata.
Quando la pasta sarà al dente, scolarla e unirla al condimento in padella, aggiungendo uno o due mestoli di acqua di cottura, se necessario, e saltare finché il condimento non risulterà equamente distribuito. Prima di impiattare attendere che tutta l'eventuale componente liquida sul fondo si sia asciugata.

ID ricetta: 2567

Gli utenti registrati possono inserire commenti dopo aver effettuato il login.

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi