Gnocchi di zucca

  • Ricetta di Myeu

  • 60 minuti

  • Difficoltà: Media

  • Stagioni: Inverno, Autunno

Gli utenti registrati possono votare le ricette preferite

Ingredienti per 2 persone

  • 500 g di patate
  • 250 g di zucca mantovana al netto di buccia e scarti
  • 80 g di farina di grano saraceno
  • 20 g di fecola di patate
  • 40 g di farina di riso
  • noce moscata
  • cannella
  • pepe nero
  • salvia
  • uno spicchio di aglio

Vuoi diventare vegan con qualcuno che ti guida? Partecipa al Vegan Discovery Tour: un divertente viaggio virtuale, tutto gratuito, con informazioni su cucina, salute, animali.

Iscriviti al Tour! »

Preparazione

Lessare le patate intere con la buccia per circa 30 minuti. Nel frattempo cuocere la zucca o al forno (circa 20 minuti a 200 gradi) oppure in padella con un filo di olio, la salvia e uno spicchio di aglio.
Una volta cotte le verdure, schiacciarle in un'ampia ciotola con uno schiacciapatate a maglie fini, togliendo l'aglio se lo avete messo. Aggiustare di sale e di spezie e lasciare intiepidire per una decina di minuti prima di impastare con le farine.
Le quantità indicate sono quelle minime per ottenere un impasto dalla giusta consistenza, ma a seconda della qualità delle patate e da quanta acqua hanno assorbito in cottura potrebbe essere necessario aggiungere altre farine. In tal caso, abbiate cura di aggiungerle gradualmente rispettando le proporzioni fino a ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Attenzione a non aggiungere troppa farina, altrimenti gli gnocchi saranno durissimi. Lavorare l'impasto in salsicciotti della circonferenza di un pollice circa, e ricavarne gli gnocchetti tagliando un tocchetto di pasta ogni centimetro e mezzo.
Lessare in acqua bollente salata per pochi minuti, finché non vengono a galla.

ID ricetta: 2799

Note

Trucchi per ottenere la giusta consistenza:

- le patate non devono assolutamente assorbire troppa acqua in cottura, quindi vanno lessate rigorosamente intere e con la buccia, e possibilmente non vanno bucate per controllarne la cottura, onde evitare che si impregnino e quindi l'impasto risulti appiccicoso;
- meglio preferire le patate vecchie oppure quelle con la buccia rossa;
- anche la zucca in questo caso è importante: meglio la varietà mantovana o Hokkaido perché sono meno acquose e hanno molto più sapore;
- usando il classico schiacciapatate manuale "della nonna" non è necessario sbucciare prima le patate: in questo modo è possibile evitare di immergerle in acqua fredda per la sbucciatura, operazione che farebbe perdere l'amido;
- usare sempre poca farina all'inizio, e aggiungerne poca alla volta: con queste dosi, solo 20 grammi possono fare la differenza fra uno gnocco morbido e uno "gnucco" ;-)
- è sempre valida la prova bollitura, soprattutto trattandosi di gnocchi senza glutine: per sapere se si è aggiunta abbastanza farina, tuffare una pallina di impasto in acqua bollente: se inizia a sfaldarsi serve ancora farina.

Idee per il condimento: gli gnocchi sono molto delicati e si sposano bene con sughi saporiti ma altrettanto delicati che non coprano il gusto della zucca. Di seguito qualche esempio:

- pesto di pistacchi
- pesto di radicchio e noci
- burro di soia e salvia
- panna di soia e lievito in scaglie

Gli utenti registrati possono inserire commenti dopo aver effettuato il login.

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi