Seitan autoprodotto

  • 1 commento

Gli utenti registrati possono votare le ricette preferite

Ingredienti per 5 persone

  • 2 kg farina 00 oppure manitoba, kamut, ecc.
  • 2 patate
  • 4 carote
  • 3 zucchine
  • 1-2 cipolle
  • sedano
  • altre verdure e ortaggi di stagione a piacere
  • 4 cucchiai di shoyu

Vuoi diventare vegan con qualcuno che ti guida? Partecipa al Vegan Discovery Tour: un divertente viaggio virtuale, tutto gratuito, con informazioni su cucina, salute, animali.

Iscriviti al Tour! »

Preparazione

Peparate un brodo vegetale abbondante, con verdure a piacere, ben insaporito (con sale, shoyu o quello che preferite) e cuocetelo in pentola a pressione per 10 minuti. Nel frattempo, impastate acqua e 2 kg di farina 00 fino a ottenere un impasto un po' più compatto di quello per il pane.
Mettete una bacinella nel lavandino e riempitela di acqua fredda. Immergete l'impasto. Impastatelo delicatamente nell'acqua, lentamente. Quando l'acqua è completamente bianca, scolatela e riempite di nuovo la bacinella e ricominciate. Il bianco è l'amido, che deve essere tutto "sciacquato via", quindi si continua finché l'acqua non resta quasi limpida.
A metà operazione l'impasto sarà morbidissimo e tenderà a perdere pezzetti, non vi spaventate, rimpastate tutto insieme e continuate, impastando e strizzando, poi si ricompatta. Alla fine diventa molto elastico e spugnoso e si può maneggiare con più energia.
A questo punto mettete questa palla spugnosa (che sarà diventata circa la metà di volume di quella originaria) nello scolapasta e fatela sgocciolare bene.
Prendete un boccale di brodo vegetale e impastateci l'impasto insieme a un po' di shoyu e sale (si va a occhio, assaggiando finché non lo si sente saporito). Fate riposare in un piatto per 15 minuti.
Nel frattempo scolate le verdure dal brodo e mettetele da parte (possono poi essere ripassate in padella con il seitan o usate nel risotto o simili).
Prendete un telo di cotone pulito e arrotolatelo attorno al seitan, dandogli una forma cilindrica. Il telo deve essere di dimensioni adeguate per arrotolarci dentro bene il seitan (un giro e mezzo o due di stoffa, e le estremità abbastanza lunghe per poterle torcere a "caramella" e poi annodare in fondo in modo che non si riaprano).
Mettete il salsicciotto in immersione nel brodo vegetale e cuocete in pentola a pressione per 30 minuti.
A questo punto tirate fuori l'involto e lasciatelo a raffreddare, poi tirate fuori il seitan e affettatelo, quindi potete riporlo in frigo immerso nella sua acqua di cottura e cucinarlo come volete.

ID ricetta: 1803

Note

Una volta consumato tutto il seitan, con l'acqua di cottura potete fare uno squisito risotto.
L'acqua di risciacquo del seitan, volendo, si può recuperare e mettere in un pentolone, e lasciare 4-5 ore a riposare; dopo di che si può scolare l'acqua e lasciare la posa, e continuare così scolando via via l'acqua finché si ottiene una posa compatta e appena umida che si stacca a scaglie. La si spiana su un piatto o anche un telo, e si fa asciugare molto bene (ad esempio al sole), e così si ottiene un ottimo amido.

Varianti e suggerimenti per l'utilizzo

     
  • Leila - Gnocchi di amido (Sabato 14 Giugno 2014 20:54)

    La posa di amido recuperato può essere utilizzata per fare degli gnocchi. Si aggiunge alla posa del sale e ingredienti già cotti (ad esempio sugo o funghi), si mette su una teglia fino a formare uno strato di 1/2 cm e si cuoce per venti minuti in forno a 180°C. Una volta cotto e freddato si taglia lo strato di amido in cubetti che possono essere usati o congelati. Consiglio di preparare un sugo saporito per accompagnarli. Per dare un'idea di quanti ne vengono vi posso dire che utilizzando in partenza 3 Kg di farina di manitoba sono venuti circa 4,5 Kg di gnocchi.

Gli utenti registrati possono inserire commenti dopo aver effettuato il login.

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!