aiuto: ho trovato un piccione

Gli utenti registrati possono scrivere una risposta

Pagina 1 di 8

1 vegan_lilith, 14/07/11 20:13

==============================

IMPORTANTE - Se trovate un piccione in difficoltà ma anche se volete sapere cosa fare in caso di necessità leggete la guida:
Come catturare e aiutare i piccioni in difficoltà
https://www.agireora.org/guide/prendere-piccione-colombo-ferito.html

-- Admin

==============================


Aiuto!!! Ho trovato un cucciolo di piccione, in realtà non è proprio piccolo piccolo, è in fase di muta, cioè sta mettendo le penne da adulto ma non so come farlo mangiare. Ovviamente l'ho portato dal mio veterinario che mi ha detto che sembra apparentemente sano e che per farlo mangiare devo tentare di "aprirgli il becco" ma per il momento non ne vuole proprio sapere. Per adesso ha solo bevuto tantissimo e si è appollaiato nella ciotola dell'acqua. Qualcuno sa darmi consigli su come fare per farlo mangiare (come e cosa) e su come addestrarlo a volare...magari il prima possibile visto che ho la casa piena di gatti!!! Grazie a chiunque possa darmi una mano

2 Marina, 14/07/11 20:26

Guarda, dipende da quanto grande è, cioè se sa già mangiare da solo o no.

La prima cosa da fare è comprare delle granaglie nei negozi di cibo per animali, va bene il mangime per "tortore e piccioni", fai solo attenzione che si tratti di granaglie spezzettate, non intere, sennò può soffocare. Lì c'è anche un misto di legumi, perché ai piccioni servono anche quelle. Per intanto ti puoi arrangiare con quello che hai in casa: cereali in chicchi piccoli e legumi secchi (lenticchie, piselli spezzati, soia verde; non legumi grandi come borlotti, ceci, ecc, a meno di non spezzettarli).

Gli fai un misto di queste cose e glielo metti sul fondo della gabbia, meglio su un foglio bianco in modo che le veda bene.

Se mangia, sei a posto, vuol dire che sa mangiare da solo. Se non mangia, devi aprirgli il becco a forza e mettergli dentro 2-3 pezzetti, poi ci pensa lui a deglutirli, tu mettiglieli solo dentro al becco. Ci vuole pazienza, ma se deglutisce nel giro di 2-3 giorni al massimo impara a mangiare da solo.

Comunque già se beve è un buon segno.

Per le lezioni di volo, alla prossima puntanta, intanto tienilo in gabbia e fallo mangiare :-)

Ciao,
Marina

3 dantalian1976, 14/07/11 20:40

Se non è ancora capace a mangiare da solo devi fare un pastoncino da imbecco. Prendi della farina di mais, un pezzettino di biscotto, dell'acqua tiepida e fai una pappetta semiliquida. La metti in una siringa (senz'ago, ovviamente)e gliela somministri (gli fai aprire il becco premendo leggermente ai lati): essendo semiliquida andrà giù facilmente.

4 Andrea, 14/07/11 20:55

dantalian1976 ha scritto:
Prendi della farina di mais, un
pezzettino di biscotto, dell'acqua tiepida e fai una pappetta semiliquida.

Questo è quello che dicono tutti di fare, però temo che lo si sfami ma che gli manchino nutrienti e che quindi abbia buone probabilità di contrre quella sindrome di cui non ricordo il nome, per cui perdono l'orientamento, l'equilibrio e poi muoiono.

Specialmente da cuccioli, ma anche da adulti, hanno bisogno del mangiare completo di cui parlava Marina.

5 seitanterzo, 14/07/11 21:12

vegan_lilith ha scritto:

..magari il prima possibile visto
che ho la casa piena di gatti!!! Grazie a chiunque possa darmi una mano

Bisognerebbe portarlo in una struttura con servizio veteriario per volatili adeguato! Ci sono comuni e parchi naturali che lo forniscono gratuitamente, in che zona sei?

6 Marina, 14/07/11 21:15

seitanterzo ha scritto:
Bisognerebbe portarlo in una struttura con servizio veteriario per volatili adeguato! Ci sono comuni e parchi naturali che lo forniscono gratuitamente, in che zona sei?

Però se la bestiola sta bene, basta farla mangiare e aspettare qualche giorno.

Intanto vediamo se mangia.

Ciao,
Marina

7 dantalian1976, 14/07/11 21:44

Andrea ha scritto:
dantalian1976 ha scritto:
Prendi della farina di mais, un
pezzettino di biscotto, dell'acqua tiepida e fai una > pappetta semiliquida.

Questo è quello che dicono tutti di fare, però temo che lo si sfami ma che gli manchino nutrienti e che quindi abbia buone probabilità di contrre quella sindrome di cui non ricordo il nome, per cui perdono l'orientamento, l'equilibrio e poi muoiono.

Specialmente da cuccioli, ma anche da adulti, hanno bisogno del mangiare completo di cui parlava Marina.

Si. Usavo, infatti, biscotti alla soia. Consigliavo questa soluzione per poter fare il pastone: mi sembra più facile da somministrare ad un pulcino. Un bel pastone completo potrebbe farsi riducendo in farine le cose dette da Marina.

8 seitanterzo, 14/07/11 22:25

Marina ha scritto:
Però se la bestiola sta bene, basta farla mangiare e aspettare qualche giorno.

Intanto vediamo se mangia.

Ciao,
Marina

speriamo, io con i piccioni non ho mai avuto fortuna, finchè dalle mie parti (quelle nel vercellese) non ho trovato un parco naturale con servizio veterinario gratuito per i volatili, che una volta guariti, vengono liberati nel lì.

Addirittura se non hai un mezzo di trasporto per consegnargli il volatile, puoi chiamare l'ufficio preposto e ti mandano un vigile di zona a ritirarlo! Ad Arborio capita spesso di trovare piccioni in difficoltà, ancora adesso mia madre mi chiama quando ne trova uno e lo facciamo venire a prendere! :-)

9 Marina, 14/07/11 22:31

seitanterzo ha scritto:
speriamo, io con i piccioni non ho mai avuto fortuna, finchè dalle mie parti (quelle nel vercellese) non ho trovato un parco naturale con servizio veterinario gratuito per i volatili, che una volta guariti, vengono liberati nel lì.

Io i piccioni cuccioli li ho sempre accuditi e poi liberati, e anche quelli malati, tranne nei casi in cui la malattia era già arrivata a stadi troppo avanzati. Non sono animali difficilissimi.

Addirittura se non hai un mezzo di trasporto per consegnargli il volatile, puoi chiamare l'ufficio preposto e ti mandano un vigile di zona a ritirarlo!

Che culo!
Penso sia una cosa molto rara...

Ciao,
Marina

10 seitanterzo, 14/07/11 22:37

Marina ha scritto:
Io i piccioni cuccioli li ho sempre accuditi e poi liberati, e anche quelli malati, tranne nei casi in cui la malattia era già arrivata a stadi troppo avanzati. Non sono animali difficilissimi.

no, a me ne son morti un mucchio, anche perchè quando li trovavo erano moto strani, non capivo cosa potessero avere. A parte, ovviamente, quando li prendeva una dei cami e dei miei gatti!

Addirittura se non hai un mezzo di trasporto per > consegnargli il volatile, puoi chiamare l'ufficio preposto e > ti mandano un vigile di zona a ritirarlo!

Che culo!
Penso sia una cosa molto rara...

e sono anche molto efficienti! Infatti li ho chiamati diverse volte!

11 Vale_Vegan, 14/07/11 22:49

eh ma che carino!! ...certo che se non fosse per noi ste bestiolinette che fine farebbero eh!???!

12 seitanterzo, 14/07/11 22:58

Pensa che una volta, quando vivevo lì, parlando con una vicina di casa ho provato a darle questi numeri.

Sai cosa mi ha risposto?
<<ah no, a me non serve, io non ne trovo mai.....>>

Abita a 2 metri dal mio cancello.
Io li trovo e lei no?

13 Andrea, 14/07/11 23:37

dantalian1976 ha scritto:
Si. Usavo, infatti, biscotti alla soia. Consigliavo questa soluzione per poter fare il pastone: mi sembra più facile da somministrare ad un pulcino. Un bel pastone completo potrebbe farsi riducendo in farine le cose dette da Marina.

Sì per carità, come consistenza sarà ottima. Io poi non riesco prorpio a imboccare gli uccelli, ho il terrore di fargli male! E' solo il contenuto nutrizionale che credo non basti.

14 Carlovegan, 14/07/11 23:44

Forse noi siamo paranoici però quelle volte che ci è capitato di trovare dei pulcini di piccione frullavamo con il minipimer il mangime inzuppandolo con acqua non calda ma tiepida

15 vegan_lilith, 15/07/11 06:51

Grazie a tutti ragazzi!!! Le provo tutte anche perchè si rifiuta di mangiare. Ho provato con del pane bagnato in pappetta nella siringa aprendogli il becco a forza, giusto per fargli mangiare qualcosa e aprirgli lo stomaco ma nemmeno ha deglutito...è da ieri alle 18 (quando l'ho trovato) che non mangia...è lì, fermo...figuratevi che mentre gli cambiavo la gabbietta l'ho messo sul tavolino e lui è rimasto lì tranquillo senza nemmeno fare un passo :-( Comunque il fatto stesso che abbia sporcato la gabbietta significa che almeno ieri prima che lo trovassi aveva mangiato... Oggi continuo i tentativi e poi vi faccio sapere. Ah, dimenticavo: vivo in Campania e strutture di riabilitazioni per volatili qui nemmeno sanno cosa sono, non curano i cosidetti "animali d'affezione" (vi cito solo Cicerale che nonostante tutto adesso riaprirà i battenti...) figuratevi se gli vado a parlare di salvare un piccione che da 'ste parti è considerato peggio degli untori di manzoniana memoria!!!!!

Pagina 1 di 8

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!