Vegan a Dublino

Dublino

Segnalazione di Ikki (pubblicata il 17/07/2018).

Prima di andare nello specifico, alcune indicazioni sul generico: la cucina irlandese è basata tutta sulla carne, quindi nei locali tradizionali non si trovano piatti vegan di per sé (di piatti tradizionali senza carne ci sarebbero il colcannon e il champ, una purea di patate con cavolo o scalogno, ma purtroppo hanno il latte). La vita per i vegetariani è diventata più facile quando i dublinesi si sono convinti che la buona cucina non è per forza associata alla carne ed hanno iniziato ad evitarla per ottenere un aumento del benessere e della longevità. Però appunto... per i vegetariani.

Purtroppo a Dublino ho riscontrato tantissima attenzione per i vegetariani: dovunque vai c’è almeno un panino o un piatto vegetariano. Però ben poca per i vegan, riempiono ogni cosa “veg” di latticini e uova. A Berlino si può andare totalmente allo sbaraglio, perché dappertutto c’è una grande attenzione ai vegani, a Dublino c’è la stessa identica attenzione, ma quasi solo per i vegetariani e i celiaci. Anche nei supermercati c’era a malapena un quarto di tutte le cose che si trovano da noi anche nel paesino più sperduto.

Ecco perché occorre partire con un minimo di organizzazione e prepararsi una lista di locali prima, o su Veganhome o su Happycow. I locali che segnalo io sono tutti di tipo economico, dove non si spende mai più di dieci euro a piatto.

Govinda’s

(4 Aungier st; 12-21 lun-sab; latto-vegetariano)

Locale latto-vegetariano gestito dagli Hare Krishna, con tre filiali in centro città. Propone un economico assortimento di insalate salutari e piatti del giorno caldi di influenza indiana.
Personalmente tendo a dargli un voto nella media, perché, anche se le pietanze in sé sono buone, un po’ il fatto che vengano messe tutte nello stesso piatto, un po’ perché sembra che usino le stesse spezie per ogni cosa che preparano, mi pareva alla fine che tutto avesse lo stesso sapore… ma se non si trova altro per mangiare va benissimo!

Blazing salads

(42 Dury St; 10-18 lun-mer, ven e sab, fino alle 20 gio; vegetariano)

Piccola gastronomia vegetariana (non hanno il bagno, occhio!) in cui si può decidere se comporre da sé un’insalatona con la grande varietà che si trova al banco, oppure scegliere fra i piatti caldi dal bancone al lato opposto. Le cose vegan sono ben segnalate e la scelta è molto ampia. Inoltre è molto economico, lo consiglio vivamente.

Cornucopia

(19 Wicklow St; 9.30-21 lun e mar, 8:30-22.15 mer-sab, 12-21 dom; vegetariano)

Uno dei ristoranti più noti della città; serve insalate salutari, sandwich e un assortimento di portate calde, con un menù che cambia tutti i giorni. La sua popolarità è giustificata, i piatti vegan sono un buon numero.

The rolling donut

(55 South King St; 9-20; piatti vegan)

Una “donuteria” con tre filiali. Dieci dei loro donuts sono vegan e sono davvero squisiti! Fantasiosi sia nel topping sia (alcuni) nella farcitura. Costano 2 o 3 euro, a seconda del tipo. Altamente consigliato.

Pho viet

(162 Parnell St; 12-22 lun-gio, dom; 12-23 ven-sab; piatti vegan)

Un ristorantino vietnamita. Ha una sezione del menù, molto ampia, dedicata ai piatti vegani. Sono tanti, molto abbondanti e davvero squisiti! Preparano anche il pho, la loro tradizionale zuppa coi tagliolini, in versione vegan. Lo consiglio vivamente.

Sova vegan butcher

(51 Pleasants St; mer-sab 12-15 17-22; dom 12-16; vegan)

Fantastico ristorante vegan, un po’ imboscato e dal nome ironico. Il menù è breve, ma i piatti sono davvero squisiti ed esteticamente meravigliosi. Nonostante questo, non è un locale costoso: un piatto principale costa una decina d’euro (come il tipico ristorante economico di Dublino). Le portate sono abbondanti ma comunque leggere, per questo lo consiglio. Lo staff è davvero gentile e disponibile.

M&L

(13/14 Cathedral St; 11.30-22 lun-sab, 12-22 dom; piatti vegan)

Ha una facciata anonima e un arredamento dozzinale, tuttavia pare che sia il miglior ristorante cinese di Dublino (infatti piace molto ai cinesi residenti). E’ specializzato nell’autentica cucina del Sichuan, più piccante di quella cantonese e priva delle classiche concessioni ai palati occidentali. Hanno una sezione del menù dedicata ai piatti vegetariani ma, visto che non usano latticini per tradizione e in quei piatti particolari non ho riscontrato presenza di uova, di fatto sono vegani. Anche se in teoria sono solo contorni (e di conseguenza economici) in realtà sono molto abbondanti; ordinandone uno insieme a del riso bianco fai un piatto completo e ti alzi sazio (nelle foto, tofu al curry e funghi fritti che abbiamo combinato al riso).

Brother Hubbard

(153 Capel St; 7.30-17-30 lun e mar, 7.30-22 mer-ven, 9.30-22 sab; piatti vegan)

È un café con un piccolo giardino sul retro. Ve lo consiglio in particolare se volete fare una buona colazione. Hanno latte d’avena con cui fare il cappuccino e alcune scelte vegan (nella foto, il loro “bircher bowl”, con cereali, frutta e sciroppo), come toast, flatbread (pane piatto senza lievito), insalate e due dolci. Da poco è stato introdotto il Middle East Feast, un pasto serale condiviso a base di una varietà di piattini, e un numero molto ampio è vegan.

Dintorni di Dublino (Dalkey)

Anche se Dalkey è al di fuori di Dublino, è sempre nella sua area metropolitana, quindi segnalo qui un posto in cui ho mangiato. Consiglio di visitarlo, è un paesino sul mare con un porto incantevole e itinerari costieri.

Select stores

(1 Railway Rd; 8-18, chiuso dom ott-apr; piatti vegan)

Un emporio gastronomico che serve vari piatti vegani, insalate, succhi di frutta freschi e alcuni dolci. La sua cucina non mi è rimasta particolarmente impressa, ma in un paesino così piccolo è praticamente l’unica scelta economica possibile (ci sono un paio di ristoranti indiani, ma sono molto più costosi). Nel negozio annesso inoltre si possono comprare prodotti vegani più particolari, vi ho trovato anche una forma di simil-parmigiano!

Segnalazioni del 2009-2011, ancora valide:

Segnalazione di Suffi (pubblicata il 09/06/2009).

Ho provato due ristoranti vegetariani: Govinda (4 Aungier St., ma ci sono anche altre 3 filiali in città) e Cornucopia (19 Wicklow St.).

Il primo è di ispirazione indiana, gestito da Hare Krishna; tutti i piatti del giorno tranne uno erano vegan e anche tutte le insalate. Per 10 Euro mi hanno fatto un mix di tutto e ho avuto un piatto stracolmo di roba!

Per lo stesso prezzo al Cornucopia si può avere uno dei piatti del giorno (3 su 4 vegan) e un misto di insalate (tutte vegan): finalmente un ristorante veg dove non usano le spezie tipiche dei ristoranti di ispirazione asiatica e che alla fine lasciano sempre lo stesso sapore. Hanno anche una vasta scelta di dolci, che però non ho provato. L'unico difetto è che è piccolissimo e sempre affollato però basta aspettare un po' e accettare di condividere il tavolo con altri e si trova posto subito.

Nei supermercati si trova quasi sempre sui prodotti l'indicazione "Vegan" o "Vegetarian" (sembra una cosa ovvia, visto che comunque sono indicati gli ingredienti, però se si hanno dubbi di traduzione è molto più comodo!)

La catena di caffè Starbucks ha il latte di soia e tutti i dolci esposti indicano a chi sono adatti: ce n'è sempre almeno uno vegan.

Segnalazione di Vale_Vegan (pubblicata il 10/12/2011).

Dublino è fantastica e consiglio a tutti di andarci per almeno 5 giorni per poterla ammirare, girandola a piedi mattina e pomeriggio la si può vedere tutta bene in 4 giorni, è abbastanza piccola per essere una capitale in fondo; nonostante la cucina locale sia basata quasi esclusivamente su animali e derivati devo dire che grazie alla massiccia presenza multietnica è possibile apprezzare dell'ottima cucina vegana internazionale, e c'è davvero l'imbarazzo della scelta!!!

Govinda

Su suggerimento di Suffi ho provato un risto-self-service della catena Govinda's in Abbey Street (83 Middle Abbey Sreet, quartiere Dublin 1) e devo dire che non era male, resta pur sempre un locale vegetariano per cui bisogna chiedere pietanze senza formaggio o panna,. Porzioni discrete e prezzi medi, con 11-15 € mangi e bevi, ma nulla di particolare... (non servono birra, aperto 7 su 7, bel locale)

Questo è il locale:

Queste le due portate da 6 € caduna, qui riso basmati con ceci e verdure poco speziate:

Qui invece verdure cotte senza salsa e riso integrale:

Hanno anche zuppe e insalate e antipasti ma quasi tutti con formaggi o panna o maionese.

Voto: 6

Diwali

Trovato su Happy Cow il ristorante indiano e nepalese Diwali (Great George's Street, quartiere Dublin 2).

È un bel locale, elegante, servizio eccellente, cucina ottima e di un certo livello, certo non è economico ma per una cenetta romantica è l'ideale! A pranzo hanno anche i menù fissi a 9,90 € con scelta tra diverse combinazioni di portate, ma poca roba vegan, quindi meglio scegliere alla carta. Ottimo antipasto di samosa e a seguire portata abbondante di funghi in salsa speziata accompagnata da riso basmati; 18 € acqua compresa è il costo. Purtroppo mi son dimenticata di far le foto, ma anche la presentazione dei piatti meritava davvero!!

Voto: 8/9

Kcpeaches

Trovato girando per la città invece questo bellissimo self-service Kcpeaches in zona Trinity University (27-29 Nassau Street, quartiere Dublin 2, www.kcpeaches.com).

Ci sono tantissime opzioni vegan squisitissime, locale grande e molto bello, sempre aperto, dove per 10 € ho mangiato patate novelle con funghi al prezzemolo e aglio, broccoli croccanti e saporiti, riso basmati con una specialissima portata di verdure al curry (home made) dal sapore unico e irripetibile!!!!

Voto: 9

Java Bay

Sempre girando un'altra felice sorpresa in zona periferica a nord/ovest della città (56 Manor Sreet) il Java Bay.

Locale piccolo, carino e accogliente, fa anche bar con un ottimo cappuccino di soia, nel menù quotidiano zuppe e veggie salad, panini veganizzabili, porzioni generose e cucina gustosissima! Con 15 € mangi due portate come queste:

Sotto 3 tipi di insalata, sopra couscous alle verdure con uvetta, pasta speziata, patate lesse speziate, sopra ancora olive verdi e taggiasche, pomodori, cetrioli, cipolla e salsa di soia prezzemolata, con pane tostato a parte.. un piatto completo! A cui però consiglio di aggiungere la focaccia farcita con pomodoro, peperone, melanzana, olive verdi e nere, accompagnata da insalata e couscous... deliziosa!!!

Voto: 9

Altri locali

Si possono trovare anche diversi locali orientali con la formula "All you can eat" a 6,99 €, 7,99 € o 9,99 € in cui mangiare in abbondanza verdure fresche e cotte in diverse ricette, accompagnate da riso basmati.

Oppure nei vari kebap turchi o libenesi gustare degli eccezionali e ricchissimi panini Felafel a prezzi che variano tra i 3 € e i 5 €, con salsa Tahin o hummus a scelta, grandi che riempiono come poche altre cose (nei ristoranti libanesi i felafel vengono prodotti ogni giorno ed hanno un sapore particolare, mentre negli altri posti sono surgelati e fritti sul momento)

Provati per voi! ;-)

Buona Pasqua per gli animali?
Dipende da te!

Da soli o in gruppo, da casa o all'esterno, chiunque può dedicare qualche ora di tempo per aiutare gli animali!

Partecipa !