Gestire la sofferenza

Gli utenti registrati possono scrivere una risposta

1 Silvia_84_G, 13/02/19 22:29

Ciao a tutti!mi sono appena iscritta...sono vegan da poco tempo, prima sono stata vegetariana per diversi anni. È stata la migliore decisione della mia vita, amo gli animali in modo sconfinato...ma sono tormentata dal dolore che provo per loro...perché sono dimenticati, sfruttati, torturati, per poi essere uccisi. Soffro terribilmente, mi sento impotente e ho una rabbia dentro che mi sta divorando. Perché le persone sono così crudeli? L’unica cosa che mi dà un po’ di sollievo è informare quante più persone possibili. Nella mia famiglia ho perso le speranze, sono da sola in questa battaglia. Non frega NIENTE a NESSUNO, anzi sono “esagerata”. Potete darmi qualche consiglio?non riesco a gestire le mie emozioni...grazie di cuore a tutti. Ora e per sempre vegan.

2 Andrea, 13/02/19 22:54

Silvia_84_G ha scritto:
L’unica cosa che mi dà un po’ di sollievo è informare quante più persone possibili. Nella mia famiglia ho perso le speranze, sono da sola in questa battaglia. Non frega NIENTE a NESSUNO, anzi sono “esagerata”. Potete darmi qualche consiglio?

La cosa migliore, come hai osservato tu, è proprio impegnarsi a favore degli animali, però non con le persone più vicine è infinitamente più efficace farlo con il pubblico generico. Con 3-4 ore di impegno almeno una persona diventerà vegan quindi avremo raddoppiato l'impatto positivo di tutta la nostra vita da vegan.

Il nostro sito gemello ha un'are volontari in cui registrarsi, scegliere un'azione tra le tante suggerite e portarla a termine:
https://www.agireora.org/volontari/

Sull'argomento avevamo anche scritto questo editioriale:

Convertiamo gli attacchi e l'ignoranza in azioni concrete per gli animali
https://www.agireora.org/attivismo-animali/convertiamo-ignoranza-in-azione-3115.html

3 Silvia_84_G, 14/02/19 08:39

Andrea ha scritto:
La cosa migliore, come hai osservato tu, è proprio impegnarsi a favore degli animali, però non con le persone più vicine è infinitamente più efficace farlo con il pubblico generico. Con 3-4 ore di impegno almeno una persona diventerà vegan quindi avremo raddoppiato l'impatto positivo di tutta la nostra vita da vegan.

Il nostro sito gemello ha un'are volontari in cui registrarsi, scegliere un'azione tra le tante suggerite e portarla a termine:
https://www.agireora.org/volontari/

Sull'argomento avevamo anche scritto questo editioriale:

Convertiamo gli attacchi e l'ignoranza in azioni concrete per gli animali
https://www.agireora.org/attivismo-animali/convertiamo-ignoranza-in-azione-3115.html

Ciao Andrea, grazie mille ...farò tesoro dei tuoi consigli!!!!!!

4 Vegan_Soul, 14/02/19 19:27

È quasi normale provare queste sensazioni quando si diventa vegan. La maggior parte delle persone vegan le prova. Perché si prende coscienza, si capisce che tutto questo è ingiusto. Ma come hai detto te, questa rabbia e questo dolore lo devi trasformare in benzina per parlare per loro.
Io stessa provo tutto ciò che hai elencato tu, e provo a fare del mio meglio per fare attivismo. Che siano banchetti informativi, che sia volantinaggio, un'affissione nella tua città, una scritta con i gessetti, una maglia, una spilla...qualunque cosa.

5 Andrea, 14/02/19 22:43

Vegan_Soul ha scritto:
È quasi normale provare queste sensazioni quando si diventa vegan. La maggior parte delle persone vegan le prova.

Purtroppo la mia esperienza è diametralmente opposta: quasi nessuna delle persone vegan incontrate in ormai oltre 20 anni pensa alla sofferenza degli animali. Basta dire che quando mandiamo in mailing-list una ricetta o altre cose simili ricevono un'attenzione e una condivisione anche 100 volte superiore a tutto ciò che riguarda la sofferenza degli animali.

Visto che hai incontrato tante persone diverse cerca di convincerle a fare un po' di attivismo con te o per conto loro..

6 Silvia_84_G, 15/02/19 20:55

Anch’io vorrei fare attivismo rivolgendomi direttamente alle persone, non mi manca la dialettica e credo che sia la strada più efficace..ma ho un problema: i miei familiari...so che ti sembra assurdo ma non è facile “lottare”anche contro di loro. Già mi considerano pazza, se poi dovessi anche fare attivismo...non oso immaginare. Premetto che non è molto che sono vegana, quindi suppongo che debbano ancora “digerire” questa mia decisione. Una cosa è certa: andrò dritta verso la mia strada perché so che è quella giusta, per la prima volta nella mia vita.Se mi vogliono bene lo capiranno. Grazie

7 Silvia_84_G, 15/02/19 21:01

Andrea ha scritto:
Purtroppo la mia esperienza è diametralmente opposta: quasi nessuna delle persone vegan incontrate in ormai oltre 20 anni pensa alla sofferenza degli animali. Basta dire che quando mandiamo in mailing-list una ricetta o altre cose simili ricevono un'attenzione e una condivisione anche 100 volte superiore a tutto ciò che riguarda la sofferenza degli animali.

Visto che hai incontrato tante persone diverse cerca di convincerle a fare un po' di attivismo con te o per conto loro..

È vero...su Instagram la maggior parte dei “vegani “pubblica solo ricette senza fare il minimo riferimento alla sofferenza degli animali. E hanno un grande successo. Mi sembra così assurdo e ipocrita...

8 Andrea, 15/02/19 22:24

Silvia_84_G ha scritto:
Anch’io vorrei fare attivismo rivolgendomi direttamente alle persone, non mi manca la dialettica e credo che sia la strada più efficace..ma ho un problema: i miei familiari...so che ti sembra assurdo ma non è facile “lottare”anche contro di loro.

Beh ma non è che debbano saperlo, se un giorno esci e un paio d'ore le dedichi a fare una distribuzione di opuscoli all'università ad esempio non sei tenuta a dirlo. In fondo nessuno dice ogni singola cosa che fa.

9 Marina, 15/02/19 22:49

Silvia_84_G ha scritto:
Anch’io vorrei fare attivismo rivolgendomi direttamente alle persone, non mi manca la dialettica e credo che sia la strada più efficace..ma ho un problema: i miei familiari...so che ti sembra assurdo ma non è facile “lottare”anche contro di loro. Già mi considerano pazza, se poi dovessi anche fare attivismo...non oso immaginare.

Come ha detto Andrea, non devono epr forza saperlo e poi ci sono anche tante cose che si possono fare online.

Silvia_84_G ha scritto:
Premetto che non è molto che sono vegana, quindi suppongo che debbano ancora “digerire” questa mia decisione. Una cosa è certa: andrò dritta verso la mia strada perché so che è quella giusta, per la prima volta nella mia vita.Se mi vogliono bene lo capiranno. Grazie

Ma sì, vedrai che poi gli passa. La tua scelta non è detto che arrivino a capirla, ma basta che si abituino e ci diano più peso.

Ciao!

10 Marco_Veg@n, 1/05/19 21:46

Permettimi di dire sono schifato anche io.

Ma guardo le cose da un punto di vista diverso. Spero che le ricette siano veicolo di curiosità.
Che almeno possano evitare la sofferenza degli animali da parte di gente che le cucinerà che senza meno non sarà veg. ma curiosa.
Una bella soddisfazione per noi. La possibilità di far capire che il veg non mangia marziano.

Noi vegan abbiamo da combattere sempre dentro e spesso aiutare gli animali pone dissidi interiori. Pensate solo se un animale è carnivoro.

Facciamo qualche ricetta veg anche per gli animali.
Penso che questa sia una cosa interessante per tutti.

11 ali_17_b, 3/05/19 15:26

Anche io sono nella tua stessa situazione, come credo tutti coloro che seguono uno stile di vita vegan per la questione etica. Ti consiglio di cercare un rifugio per animali vicino a dove abiti e iniziare a fare volontariato lì, così starai a contatto con gli animali e ti sentirai concretamente utile per loro. Per il resto imparerai a fare un esercizio di “dissociazione mentale “, che molti compresa me fanno quotidianamente, per convivere con gli onnivori e non farsi avvelenare la vita dal mondo. A quel punto molte cose ti entreranno da un orecchio e ti usciranno dall’altro.

12 Marina, 3/05/19 17:43

In aggiunta al volontariato nei rifugi (o al posto di, per chi ha poco tempo e non riuscirebbe comunque a farlo), raccomando di partecipare alla nostra Area Volontari: servono poche ore al mese d'impegno, e seguendo le nostre indicazioni si può dare il proprio contributo concreto alla diffusione della scelta vegan:
https://www.agireora.org/volontari/iniziative/animalisti-02/

13 Marissa79, 19/09/19 10:49

Bellissimo pensiero. Brava. Io soffro altrettanto per il pianeta: possibile che alla gente non interessa se il pianeta sta morendo??

"Mamma, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi