Lavoro

Gli utenti registrati possono scrivere una risposta

1 new, 5/12/18 12:33

Ciao a tutti,,propio stamattina ho fatto il colloquio per un nuovo lavoro,siamo riusciti ad accordarci,però io ho detto chiaramente che rifiutavo di uccidere insetti,formiche ecc,loro hanno detto che gli stava bene come cosa a patto che se io vedessi un altro operaio uccidere dei poveri insetti dovevo stare zitto e non riprenderlo,io non risposto ma a me come cosa non stà affatto bene ovviamente,e non sò quanto durerò quà,ma la mia domanda era esiste l' obiezione di coscienza su queste cose e sul lavoro?se un domani dovesserò dirmi uccidi gli insetti io per legge posso oppormi?

2 Andrea, 5/12/18 15:01

Non ho capito: si tratta di un lavoro in cui può capitare di uccidere insetti come parte del lavoro? Ad esempio a un giardiniere può essere richiesto di usare insetticidi.

Perché in caso contrario non direi cose del genere a un colloquio. Quando lavoravo in una sede fuori città capitava spesso di trovare un insetto in ufficio, lo prendevo come faccio a casa con un bicchiere e lo portavo fuori. Se avessi visto qualcuno cercare di schiacciarne uno avrei detto: "lascia, lo porto fuori io". Insomma, sono cose che gestirei di caso in caso.

3 new, 5/12/18 15:08

Si tratta di pulire degli uffici,però sono alle dipendenze dell'impresa di pulizie che ha l'appalto che a sua volta prende ordini dagli uffici stessi,dunque potrei avere problemi in futuro visto anche che in quegli uffici si sono trovate colonie di formiche ecc ecc

4 Andrea, 5/12/18 15:17

Ah ho capito, allora non so.. di certo l'unico modo per evitare insetti è eliminare ciò che gli attira, ucciderli non serve a niente perché ritornano. Potresti informarti preventivamente su come si fa nei vari casi.

5 new, 5/12/18 15:32

Già brutta storia sopratutto perchè mi hanno detto di stare zitto e non riprendere l 'operaio in caso lo facesse,facedomi capire chiaramente che l' impresa di pulizie vuole eliminare brutalmente,uccidendoli,questi poveri insetti,come dire te non l'ho fai perchè sei animalista però lo facciamo fare ad altri,e questo non mi piace affatto.

6 Apoo, 5/12/18 21:04

new ha scritto:
Già brutta storia sopratutto perchè mi hanno detto di stare zitto e non riprendere l 'operaio in caso lo facesse,facedomi capire chiaramente che l' impresa di pulizie vuole eliminare brutalmente,uccidendoli,questi poveri insetti,come dire te non l'ho fai perchè sei animalista però lo facciamo fare ad altri,e questo non mi piace affatto.

immagino le tue difficoltà. Perché da un lato bisogna pur lavorare per vivere, ma in alcuni casi questo lavoro va contro i propri principi. Come nel tuo caso.
Come ha già detto Andrea mi informerei su come allontanare, ad esempio, le varie colonie di formiche. E quando hai imparato come si fa lo spieghi anche agli altri.
Magari ti stampi la spiegazione e la fai leggere.
Perché, come ha sottolineato anche Andrea, è inutile uccidere gli insetti se non elimini la fonte che li attrae. Perché di sicuro il loro habitat naturale non sono gli uffici!

7 new, 6/12/18 08:24

Ciao Apoo ben tornata,si mi sembrano ottimi consigli i vostri,farò cosi sperando di non litigare sul lavoro lavoro,perchè al colloquo purtroppo mi hanno detto che non devo dire niente se vedessi fare dell'atrocità contro gli insetti,io ho spiegato che la gente và sensibilizzata però perchè se c'è ne freghiamo tutti il mondo và ancora peggio purtroppo ma loro mi hanno detto che un operaio mentre lavora magari ha i suoi problemi e non vuole sentirsi dire certe cose,roba da matti,ma d'altronde da gente che tutti i giorni maltratta,sfrutta,tortura,e uccide delle povere creature indifese per il loro stile di vita e dieta ornivora c'è da aspettarsi anche questo purtroppo.

8 Andrea, 6/12/18 10:31

Secondo me dipende molto da come la si pone. Ad esempio si può dire: "Aspetta,posso darti una mano? Ho avuto la casa infestata da insetti e sono stato costretto a farmi una cultura in merito".

In questo modo si evita di far sembrare che ci riteniamo più competenti dell'altro, stiamo solo dicendo che il caso ci ha portati a imparare delle cose.

Eviterei lo scontro perché hanno loro il coltello dalla parte del manico.

9 new, 6/12/18 11:12

Andrea ha scritto:
Secondo me dipende molto da come la si pone. Ad esempio si può dire: "Aspetta,posso darti una mano? Ho avuto la casa infestata da insetti e sono stato costretto a farmi una cultura in merito".

In questo modo si evita di far sembrare che ci riteniamo più competenti dell'altro, stiamo solo dicendo che il caso ci ha portati a imparare delle cose.

Eviterei lo scontro perché hanno loro il coltello dalla parte del manico.

Bravi,siete molto saggi e questo è un bene per gli animali,e anche per me che devo tenermelo il posto,grazie per le risposte,nella vita bisogna sempre usare la testa.

10 Apoo, 6/12/18 17:13

Andrea ha scritto:
Secondo me dipende molto da come la si pone. Ad esempio si può dire: "Aspetta,posso darti una mano? Ho avuto la casa infestata da insetti e sono stato costretto a farmi una cultura in merito".

In questo modo si evita di far sembrare che ci riteniamo più competenti dell'altro, stiamo solo dicendo che il caso ci ha portati a imparare delle cose.

Eviterei lo scontro perché hanno loro il coltello dalla parte del manico.

Esatto. Bisogna predisporre l'altro ad ascoltarci con voglia e interesse. E' così, secondo me, che si possono attrarre molte persone verso la scelta vegana.
Con lo scontro purtroppo non si fa nulla.
@new già, purtroppo molti hanno la mentalità da "non me ne frega nulla". oppure si mostrano interessati solo al momento (magari per i loro interessi!) e poi se ne fregano.

"Papà, raccontami ancora di quando le persone hanno smesso di uccidere gli animali per mangiarli."

La storia che studieranno le prossime generazioni la stiamo scrivendo noi adesso. Facciamo in modo che sia una storia migliore per tutti gli esseri viventi.

Scrivi la storia con noi