come essere vegan in tempi di guerra

Gli utenti registrati possono scrivere una risposta

1 simone86, 2/06/24 01:36

Ciao a tutti,

è ormai da settimane che ho paura che la situazione in Ucraina possa precipitare, e che a seguito di varie escalation l'Italia possa trovarsi coinvolta in modo diretto nella guerra.
Una delle domande che mi sto ponendo in questi giorni è questa.
Se l'Italia fosse coinvolta nuovamente in un conflitto globale, come potrei continuare a essere vegan?
Nel caso in cui il cibo diventasse razionato, e magari ci si ritrovasse in una situazione apocalittica (penso a Gaza), avrei ancora la possibilità di scegliere cosa consumare?

L'argomento del post vuole essere assolutamente serio. Sono vegan da più di 10 anni e vorrei continuare a esserlo per tutta la vita.

Ciao,
Simone

2 Andrea, 3/06/24 00:00

Credo che se un conflitto del genere dovesse arrivare a coinvolgere l'Italia allora sarebbe la terza guerra mondiale, non lo vedo uno scenario plausibile.

Comunque i primi cibi a scomparire sarebbero probabilmente quelli animali perché a parità di vegetali di partenza si nutre un numero 6-7 volte maggiore di persone consumandoli direttamente rispetto a usarli per nutrire animali e poi ucciderli. Inoltre sono complessi da produrre (coltivare, allevare animali ecc. ecc.).

Cos'hanno in comune queste persone? Ciascuno di loro sta salvando migliaia di animali.

Siamo tutti diversi, trova il modo adatto a TE per aiutare gli animali!